Circolo ANSPI Don Aldo Mei

Circolo ANSPI Don Aldo Mei

Lettera ai Parrocchiani di Don Luigi Bertolucci

” L’Associazione nazionale San Paolo Italia (ANSPI) non è un oratorio ma una federazione di oratori e circoli. Si tratta di  un’associazione ecclesiale nata nel Concilio Vaticano II. È presente in 17 regioni, 72 province e conta oltre 1800 società sportive affiliate nei “Circoli ed oratori ANSPI” con circa 270.000 associati. L’Associazione si propone di indicare e sostenere in campo sociale,
ecclesiale e civile gli aderenti agli oratori e ai circoli in modo da contribuire alla loro educazione integrale, attraverso l’attivazione di iniziative nel campo formativo e ricreativo, secondo la concezione cristiana dell’uomo e per la sua elevazione sociale attraverso i diversi settori associativi, gli enti di servizio:
• ANSPI SPORT
• EVAN, Ente volontariato Anspi
nazionale
• EAPA, Ente addestramento
professionale Anspi
• ETECA, Ente turistico educativo
culturale Anspi
• CESTA, Centro studi teatrali Anspi
• CESMA, Centri studi musicali Anspi
• CESCA, Centro studi cinematografici
Anspi
Essendo un’associazione riconosciuta, offre ai propri aderenti una serie di servizi tra cui assicurazione e riconoscimenti legali e fiscali per ogni tipo di attività (bar, gite, manifestazioni).

Il nostro oratorio non ha l’ambizione né la possibilità di coprire tutte i settori, vuole però aiutare i parrocchiani di Ruota a  manifestare i propri talenti in qualsiasi settore. E’ nato per sostenere e dare una cornice legale a tutte le iniziative che tradizionalmente sono state fatte da sempre nella nostra comunità.
In questo momento in paese ci sono molti bambini e ragazzi ed è anche molto avvertita la preoccupazione per farli crescere sani e in continuità con i valori cristiani che sono caratteristici della nostra storia.
L’ Anspi è un tentativo di prendere questo compito sul serio e al meglio. Ma è solo un tentativo, nel senso che potrà andare avanti e portare i suoi frutti se proviamo tutti a convergere insieme. Vale a dire che sarà efficace se il consiglio proporràiniziative utili e condivise. E se tutti voi le condividerete e sosterrete. Altrimenti non sarebbe più strumento di comunione e verrebbe meno la sua ragion d’essere.
Infatti si tratta di un’associazione ecclesiale che funziona sullo stile parrocchiale:
servizio a tutti, inclusione, rispetto,creatività. Senza nessun padrone. Anzi con il PADRONE che è un solo Dio per tutti:

la SS: Trinità.
Dio vi benedica
Don Luigi Bertolucci